20.09.2017
Menu Principale
Login



Ultimo Evento

LOCANDINAUFFICIALE19APRILE2015F.jpg

News
Statistiche
Utenti : 760
Contenuti : 31
Tot. visite contenuti : 30830
Chi è Online
 6 visitatori online
AMEDEO, DA PRINCIPE A RE! PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 01 Novembre 2013 00:35

AMEDEO, DA PRINCIPE A RE!

Ancora del napoletano il titolo di Miglior Arbitro PES League 2013

trofei

trofeo premi

E' stato un duello serrato, ancora una volta, con un altro organizzatore che fa sempre parlare dei suoi tornei in tutta Italia. Ma se Daniele Pellegrini si conferma il più importante arbitro del nord, vantando una strarodinaria professionalità, numeri eccezionali, location sempre esclusive e premi sopra la media, Amedeo Errico di Amici del videogioco è riuscito, anche stavolta, a tirare fuori quel qualcosa in più che gli varrà il 7 luglio la consegna del premio dei fischietti. 6 tornei nel carnet di quest'anno (5 in Campania e uno in Calabria), per un totale di 464 partecipanti a fronte di 276 nuovi tesserati. Ed è proprio questo il fattore che fa di Amedeo il top class di categoria: grazie a una promozione monumentale passata attraverso radio, tv, cartelli stradali e volantinaggio oltre che per i canali classici del web, i suoi eventi hanno avuto un rapporto eccezionale tra affluenza e nuovi appassionati che per la prima volta partecipavano a un torneo PES League. Con l'ultimo esempio del Master conclusivo a Pozzuoli, quando nemmeno il sole e il mare hanno impedito al King degli arbitri di mettere a segno un altro fantastico centro.

Amedeo e Ishizaki come massima espressione a livello nazionale, ma sono diversi gli organizzatori che si sono distinti permettendo la riuscita di questa annata. Da elogiare, assolutamente, anche il lavoro di Alberto Guida, coi suoi premi fantastici e le sue location accoglienti, così come l'ottima copertura piemontese garantita da Alessio Scarfone e da tutto il Pessimo Clan. Al sud, Carmelo Di Stefano e Angelo Tuberosa aumentano di anno in anno le loro partecipazioni diventando sempre di più un punto di riferimento per il meridione di PES. Dario Buccarelli e Ivan Taibi cavalcano lo stretto, Roberto Saccente e Francesco Miglietta si sono proposti come la nuova frontiera pugliese, mentre Antonio Pala ha permesso, finalmente, anche agli amici sardi di guadagnarsi la chance esclusiva di prendere parte a una finale nazionale. Il ringraziamento ufficiale della PES League si estende senza differenze anche a Roberto Trasatti (che più di tutti ha dovuto far fronte anche al maltempo), a Paolo Laurenti, Sandro Perria, Simone Cassani, Emiliano Spinelli, Vincenzo Leone. Componenti di una famiglia che, di pari passo con quella dei player, ha contribuito alla realizzazione della più grande manifestazione di videogiochi in Italia.

Un circo itinerante che tra una settimana esatta vedrà, al Klima Hotel di Milano...

L'ESIBIZIONE FINALE!

Ultimo aggiornamento Sabato 02 Novembre 2013 01:43